venerdì 16 agosto 2013

Italienisch pasta (Pasta con pesto, bufala e pomodorini)




Col termine italiano, in Germania si indica spesso la pizza o un sandwich a base di pomodori, mozzarella e pesto. E qui in Italia? Basta prendere le ricette della pasta alla carlofortina e di quella alla sorrentina, e mischiarle tra loro...


Ingredienti per persona:

• 80 g. circa di tortiglioni
• 80 g. di mozzarella di bufala
• 6/8 pomodorini pachino
• una decina di foglie di basilico
• un cucchiaio da cucina abbondante di parmigiano reggiano grattugiato
• una manciata di pinoli
• uno spicchio d'aglio
• sale
• olio evo q.b.


Birra: Premium Beer, Bitburger (Germania)


Preparazione:

Per prima cosa, prepara il pesto leggero (privo d’aglio), frullando grossolanamente nel mixer le foglie di basilico, i pinoli, il parmigiano, l’olio extra-vergine d’oliva ed un pizzico di sale. Mentre la pasta cuoce in abbondante acqua salata, prendi la mozzarella, tagliala a pezzi, e mettila in un piatto foderato con un foglio di carta assorbente, in modo che perda il latte in eccesso. Fai soffriggere l’aglio in una padella con poco olio evo, aggiungi i pomodorini tagliati a metà con una presa di sale e un paio di foglie di basilico, e fai saltare a fuoco vivace per 5 minuti, quindi unisci il pesto e mescola bene. Scola la pasta al dente, e mantecala assieme al condimento ed alla mozzarella precedentemente tagliata a pezzi. Servi decorando con una foglia di basilico fresco.

sabato 3 agosto 2013

Piatto del giorno gratinato di Amburgo (Pasticcio di spinaci, pomodori e patate)




Libera interpretazione di un piatto vegetariano assaggiato ad Amburgo...


Ingredienti per persona:

• 200 g. di spinaci
• un patata
• un pomodoro
• parmigiano reggiano grattugiato
• burro
• aglio
• paprika dolce in polvere
• sale
• pepe
• olio evo


Ingredienti per la besciamella (per 2 persone circa):

• 300 ml di latte parzialmente scremato
• 30 g. di burro
• 30 g. di farina
• noce moscata
• sale


Birra: Bürgerbraü Bamberg, Weissbier (Germania)


Preparazione:

Per prima cosa, sbuccia le patate, tagliale a fette non troppo sottili, ed infornale per una ventina di minuti con sale ed un filo d'olio. Nel frattempo, prepara la besciamella (vedi la ricetta qui) e gli spinaci: fa imbiondire uno spicchio d'aglio in una padella con poco olio evo, aggiungi la verdura e saltala a fiamma vivace per 5 minuti, quindi unisci i pomodori tagliati a spicchi, e condisci con sale, pepe e paprika dolce. Lascia andare per altri 5 minuti circa, poi togli dal fuoco e tieni da parte.
Ora prendi delle pirofile individuali, e componi il pasticcio: disponi le fette di patate sul fondo, a seguire gli spinaci con i pomodori, e ricopri con abbondante besciamella. Spolvera con del parmigiano grattugiato e qualche fiocco di burro, ed inforna a 180° per 30 minuti circa, gli ultimi 5 dei quali con la funzione grill. Una volta terminata la cottura, lascia raffreddare un po' prima di servire.

giovedì 4 luglio 2013

I fiumi di porpora* (Cheesecake estiva ai frutti di bosco)





Ingredienti per la base (per una cheesecake per 4/6 persone):

• 80 g. circa di biscotti secchi
• 30 g. di burro
• 200 g. di formaggio Philadelphia Light
• 60 g. di zucchero
• un cucchiaio da cucina di succo di mirtillo
• un foglio di colla di pesce


Ingredienti per la salsa di frutti di bosco:

• 300 g. circa di frutti di bosco assortiti
• 80 g. di zucchero
• mezzo bicchiere di Moscato d'Asti
• un foglio di colla di pesce


Musica: Amok – Atoms for Peace (2013)
Vino: San Gròd, Moscato d'Asti, Torelli (Piemonte)


Preparazione:

Comincia sbriciolando i biscotti grossolanamente in una ciotola, quindi unisci il burro e mescola con le mani in modo da ottenere un impasto lavorabile. Disponi il composto in una tortiera, e riponilo in frigo. Ora prendi il formaggio, lavoralo con una spatola incorporando lo zucchero, ed aggiungi il succo di mirtillo. Metti sul fuoco a fiamma bassa, e scalda giusto il tempo di sciogliere la colla di pesce (precedentemente messa a bagno per 10 minuti e strizzata), mescolando fino a raggiungere una consistenza cremosa ed omogenea. Prendi la base della cheesecake dal frigo, versaci sopra la crema di formaggio, e riponi nuovamente in frigorifero, per un paio d'ore almeno.
Nel frattempo, puoi dedicarti alla salsa di frutti di bosco: metti la frutta con lo zucchero in una pentola, aggiungi tanta acqua quanta ne serve a ricoprire il tutto, e cuoci a fiamma vivace mescolando spesso, fino a portare ad ebollizione. Sfuma col Moscato, quindi abbassa la fiamma e continua la cottura per un'ora almeno, fin quando a salsa non comincerà ad addensarsi. Una volta terminata la cottura, passa la salsa in un'altra pentola attraverso un colino, versandola un poco alla volta e rimestando con un cucchiaio di legno: un procedimento lungo ed un po' faticoso, ma che consente di ottenere una consistenza liscia, cremosa e priva di semi. A questo punto metti la pentola di nuovo sul fornello a fiamma dolce, sciogli nella salsa un altro foglio di gelatina (sempre ammollato e strizzato), togli dal fuoco e lascia raffreddare.
Trascorse le due ore, tira fuori la cheesecake dal frigo, e completala guarnendo con la salsa di frutti di bosco, dopo di che riponi nuovamente la tortiera in frigorifero per altre due ore almeno. Al momento di servire, rimuovi con delicatezza la cornice della tortiera, e disponi la cheesecake su di un piatto da portata spolverato di zucchero a velo.





*I Fiumi di Porpora è un film di Mathieu Kassovitz del 2000.

martedì 2 luglio 2013

Da consumarsi preferibilmente entro (Torta salata con prosciutto cotto, pomodori secchi ed olive nere)



Una ricetta inventata sul momento, giusto in tempo per utilizzare delle uova e dei cubetti di prosciutto cotto prossimi alla data di scadenza.


Ingredienti (per una torta da 6/8 persone):

• 200 g. di farina
• 4 uova
• 3 cucchiai da cucina di parmigiano grattugiato
• 100 g. di prosciutto cotto a cubetti
• 50 g. circa di pomodori secchi
• una decina di olive nere
• un bicchiere di latte
• una bustina di lievito
• olio evo
• sale
• pepe


Birra: Serra Santa (Umbria)


Preparazione:

Rompi le uova in una ciotola capiente con il parmigiano, il latte, un generoso giro d'olio, una presa di sale e pepe, e sbatti con una forchetta. Unisci i cubetti di prosciutto cotto, le olive ed i pomodori secchi tagliati a pezzi, quindi incorpora la farina ed il lievito, aggiungendoli un poco alla volta. Mescola energicamente fino ad ottenere un impasto cremoso ed omogeneo, disponi in una tortiera ben imburrata, e cuoci nel forno già caldo a 180° gradi per mezz'ora circa. Al termine della cottura, lascia raffreddare e servi a temperatura ambiente.

martedì 18 giugno 2013

Polpette in giallo (Polpette di tonno e melanzane con crema allo zafferano)




Ingredienti (per 15 polpette circa):

• 300 g. di tonno al naturale
• 2 uova
• 2 cucchiai da cucina abbondanti di parmigiano reggiano grattugiato
• mollica di pane raffermo (di 4 fette circa)
• una melanzana
• pangrattato
• prezzemolo
• sale
• pepe
• latte q.b.


Ingredienti per la crema allo zafferano (per 4/6 persone circa)

• mezzo scalogno
• una noce di margarina di soia
• 200 ml di panna di soia
• una bustina di zafferano in polvere
• mezzo bicchiere di brodo
• farina q.b.




Preparazione delle polpette di tonno e melanzane

Per prima cosa, bisogna preparare la melanzane: tagliale a fette di mezzo centimetro circa di spessore circa, condisci con sale ed un filo d'olio, e fai cuocere in forno a 180° per 25 minuti. Lascia raffreddare, e tieni da parte. Metti il pane raffermo a bagno in poco latte per qualche minuto, affinché si ammorbidisca, quindi prendi una ciotola, rompi le uova, aggiungi il tonno, il parmigiano grattugiato, le melanzane tagliate a dadini, il prezzemolo tritato ed un pizzico di sale e di pepe, e mescola con le mani fin quando il composto non sarà diventato omogeneo. A questo punto forma delle polpette non troppo grandi, e passale in un piatto con del pangrattato, in modo da ricoprirle completamente. Fodera una teglia con della carta da forno, e cuoci le a 180° per 20 minuti, e completa la cottura con la funzione grill per altri 5 minuti.


Preparazione della crema allo zafferano

Mentre le polpette sono in forno, prepara la crema: trita finemente lo scalogno, e fallo imbiondire in una padella con una noce di margarina di soia. Unisci lo zafferano precedentemente disciolto in mezzo bicchiere di brodo, e fai andare a fiamma veloce per 5 minuti. Quando il brodo inizia a ritirarsi, abbassa la fiamma ed aggiungi la panna di soia, e tanta farina quanta ne basta per addensare a piacimento la crema. Una volta raggiunta la consistenza desiderata, togli dal fornello e tieni da parte.
Servi decorando il piatto con delle strisce di crema, sulle quali adagerai le polpette.

venerdì 3 maggio 2013

Monteverde (Farro perlato con salmone affumicato e zucchine grigliate)



Ingredienti per persona:

• 80 g. di farro perlato
• 60 g. di salmone affumicato
• una zucchina tonda
• 50 g. di robiola fresca
• mezzo scalogno
• aneto
• sale
• olio evo


Musica: Volume 3 - She & Him (2013)


Preparazione:


Per prima cosa, taglia le zucchine a fette di 2/3 mm, falle grigliare su una piastra giá calda, e lascia che si raffreddino. Ora prendi una scodella, rivestila con la pellicola trasparente, quindi foderala utilizzando le fette di zucchine grigliate necessarie, e tieni da parte le altre. Trita finemente lo scalogno, fallo soffriggere in un filo d'olio evo, quindi aggiungi il salmone e le zucchine rimaste tagliate a pezzetti, regola di sale, e fai andare a fuoco medio per qualche minuto. Intanto, cuoci il farro in abbondante acqua salata per 15/20 minuti circa (dipende da tipo di cereale, le istruzioni per la cottura sono riportate sulla confezione). Una volta cotto, scola il farro al dente, mantecalo col condimento, e lascia raffreddare. A questo punto, spalma la robiola sulle fette di zucchina con cui hai foderato la scodella in precedenza (avendo cura di non rovinarne la composizione), riempi con il farro condito, compattando e livellando la superficie con l'aiuto di una spatola. Lascia riposare in frigo per un paio d'ore almeno, ed al momento di servire, "sforma" il farro rovesciando la scodella su di un piatto, condisci con un filo d’olio a crudo, ed infine spolvera con una manciata di aneto tritato.




domenica 28 aprile 2013

High and dry* (Gnocchetti con filetti di pomodoro semi-dried e stracciatella di Andria)




Ingredienti per persona:

• 100 g. di gnocchetti sardi freschi
• 150 g. filetti di pomodoro (sgocciolati)
• 80 g. circa di stracciatella di Andria
• basilico
• timo
• uno spicchio d'aglio
• sale
• zucchero
• olio evo


Musica: The Bends - Radiohead (1995)


Preparazione:

Innanzitutto bisogna preparare i pomodori semi-dried (semi secchi), meglio se uno o due giorni prima di cucinare il piatto. Prendi i filetti di pomodoro, fai sgocciolare il sugo in eccesso, e disponili su una placca rivestita di carta da forno. Condiscili con un filo d'olio evo, sale ed un pizzico di zucchero, e falli asciugare in forno a 90° per 3 ore: in questo modo rimarranno morbidi e succosi, ed acquisteranno un sapore più intenso. Terminata la cottura, lasciali raffreddare, e tienili da parte.
Una volta pronti i pomodori, il resto della preparazione è decisamente semplice e veloce: mentre lessi la pasta in abbondante acqua salata (occorreranno all'incirca 5 minuti) fai soffriggere l'aglio in una padella con poco olio, quindi unisci i pomodori semi-dried (senza aggiungere ulteriore sale), mescolando delicatamente per evitare che si sfaldino. Scola gli gnocchetti al dente, falli saltare col condimento, ed impiattali avendo cura di lasciare al centro uno spazio circolare libero, che riempirai con la stracciatella. Servi spolverando con del timo tritato, e guarnisci con un ciuffetto di basilico fresco.




*High and Dry è una canzone dei Radiohead tratta dall'album The Bends del 1995.

sabato 6 aprile 2013

"Hai la faccia di chi preferisce i piatti gratinati" (Gnocchi gratinati alla fonduta di gorgonzola e taleggio)




Ingredienti per persona:

• 100 g. di gnocchi di patate
• 25 g. di gorgonzola piccante
• 25 g. di taleggio
• mezzo bicchiere di latte per 2 persone
• olio evo
• parmigiano grattugiato


Musica: Boxer - The National (2007)
Birra: Tipopils, Birrificio Italiano (Lombardia)


Preparazione:

Taglia il gorgonzola ed il taleggio a pezzi grossolanamente, e falli fondere a fuoco molto basso in una padella con un goccio d'olio evo, aggiungendo il latte un poco alla volta. Nel frattempo lessa gli gnocchi in abbondante acqua salata per un minuto. Una volta scolati gli gnocchi, mantecali con la fonduta di formaggio, quindi trasferisci il tutto in una pirofila, spolvera generosamente con del parmigiano grattugiato, e metti nel forno giá caldo a 200° per 15 minuti, gli ultimi 5 dei quali con la funzione grill. Terminata la gratinatura, togli dal forno, lascia riposare per 5 minuti, quindi servi.

Stuffed Pepper's Lonely Hearts Club Band (Peperoni al forno ripieni)




Ingredienti per persona:

 1 peperone
 25 g. di mollica di pane
 40 g. di carne di manzo macinata
 1 uovo per due persone
 un cucchiaio da cucina di parmigiano grattugiato
 prezzemolo
 pangrattato
 olio evo
 latte
 sale
 pepe
 prezzemolo


Birra: Tùvi Tùvi, Barley (Sardegna)


Preparazione:

Per prima cosa bisogna arrostire e spellare i peperoni, facendoli cuocere sulla griglia fin quando non saranno ben abbrustoliti su ogni lato. Una volta pronti, chiudili in un sacco di carta per il pane, e lasciali riposare per 10/15 minuti. A questo punto, dovrebbe essere piuttosto facile rimuovere la pelle degli ortaggi. Elimina anche il picciolo, i semi ed i filamenti interni, avendo cura di conservare integri i peperoni il più possibile. Ora passa al ripieno: fai a pezzi la mollica di pane, e lasciala a bagno in un dito di latte per una decina di minuti, quindi strizzala e mettila in una ciotola assieme alla carne macinata, alle uova, al prezzemolo tritato ed al parmigiano grattugiato. Aggiungi una presa di sale e pepe, e mescola il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Ora riprendi i peperoni spellati, riempili con l'impasto di carne, ed adagiali in una pirofila. Condisci con un filo d'olio, e spolvera abbondantemente con pangrattato e parmigiano. Cuoci nel forno giá caldo a 180° per 45 minuti circa, quindi lascia raffreddare. Servi a temperatura ambiente, o se preferisci riscaldando in forno a 200° per venti minuti.

venerdì 29 marzo 2013

Pizza al formaggio più (Pizza al formaggio col gorgonzola)




A gentile richiesta, una versione della pizza pasquale al formaggio rinforzata col gorgonzola.


Ingredienti (per una pizza da 1.5 kg circa):

• 500 g. di farina
• 5 uova
• 75 g. di parmigiano grattugiato
• 75 g. di pecorino grattugiato
• 150 g. di gorgonzola piccante
• 120 g. di caciotta
• 5 cucchiai da cucina d'olio evo
• 2 bicchieri di latte
• una bustina di lievito
• sale
• pepe


Birra: Rossa, 'Na Biretta (Lazio)


Preparazione:

Per cominciare, taglia il gorgonzola a pezzi grossolanamente, e mettilo in un pentolino con un dito di latte fino a farlo fondere completamente. Nel frattempo, rompi le uova in una ciotola capiente, aggiungi l'olio ed il resto del latte, una presa di sale e pepe, e batti con una forchetta. Poco alla volta unisci i formaggi grattugiati, la caciotta tagliata a cubetti, ed il gorgonzola precedentemente fuso. Aggiungi infine la farina ed il lievito, e mescola energicamente fino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. Disponi l'impasto in uno stampo, e cuoci nel forno già caldo a 180° gradi per circa un'ora, al termine della quale controlla la cottura con uno stuzzicadenti (la pizza deve risultare asciutta all'interno e ben dorata in superficie). Lascia raffreddare, servi a temperatura ambiente, e...


Buona Pasqua da Pirotecniche di Cucina!



mercoledì 20 marzo 2013

Ad asparago donato non si guarda in bocca (Risotto con asparagi selvatici, taleggio e zafferano)



Un mazzetto di asparagi selvatici colti da un amico: l'occasione ideale per provare la nuova asparagiera.


Ingredienti per persona:

• 70 g. di riso
• 50 g. circa di asparagi selvatici
• 50 g. di taleggio
• brodo vegetale
• una bustina di zafferano in polvere (0,150 g.)
• parmigiano grattugiato
• mezzo scalogno
• sale
• pepe
• olio evo


Musica: Holy Fire – Foals (2013)
Birra: Wayan, Baladin (Piemonte)


Preparazione:

Per prima cosa pulisci gli asparagi, privandoli della parte più dura del gambo, e cuocili nell'asparagiera in acqua leggermente salata per un quarto d'ora. Taglia lo scalogno a fettine e fallo soffriggere in una casseruola con un filo d'olio evo, quindi metti il riso a tostare per qualche minuto. Aggiungi gli asparagi tagliati a pezzetti, bagna col brodo vegetale, e cuoci per 18 minuti, mescolando frequentemente. All'incirca a metà cottura, unisci il taleggio, lo zafferano (precedentemente disciolto in mezzo bicchiere di brodo), e regola di sale e pepe. Servi il risotto ben caldo, spolverando a piacere con del parmigiano grattugiato.




martedì 19 febbraio 2013

Crostatine avanzate (Crostatine con composta di albicocche e ciliegie)



Cosa fare di una pallina di pasta frolla avanzata dalla crostata di San Valentino? La preparazione è praticamente la stessa, cambia solo la geometria: da un cerchio a due piccoli quadrati.


Ingredienti (per due crostatine):

• 50 g. di farina
• 50 g. di burro
• 50 g. di zucchero
• 1 uova
• un pizzico di sale
• un cucchiaio da cucina abbondante di composta di albicocche
• un cucchiaio da cucina abbondante di composta di ciliegie


Musica: The Eraser - Thom Yorke (2006)
Preparazione:

Metti la farina, il burro, lo zucchero, le uova ed un pizzico di sale in una ciotola, impasta il tutto, e fa riposare in frigo per mezz’ora, dopo di che lavorala nuovamente, e stendila con un matterello fino ad ottenere una sfoglia non troppo sottile sottile. Prendi due stampini per dolci, imburralali per bene, ed adagiaci sopra la pasta frolla, avendo cura di farla aderire bene allo stampo, quindi taglia l'eccedenza attorno al bordo con un coltellino. Ora stendi nuovamente la pasta frolla avanzata, cercando di ricavare una sfoglia più sottile (2/3 mm circa), e con un coppapasta ricava due forme a piacere, e tienili da parte. Con una forchetta pratica dei fori alla base della sfoglia all'interno degli stampini, copri con un foglio di carta da forno, mettici sopra dei legumi secchi per evitare che si gonfi, e cuoci a 170° gradi per 25 minuti, dopo di che togli la crostatine dal forno (senza spegnerlo), rimuovi i legumi, riempile con la composte di frutta, disponi le forme decorative di pasta frolla sulla superficie, e continua la cottura per altri 25/30 minuti.



giovedì 14 febbraio 2013

My berry valentine (Crostata con composta di frutti di bosco)



Un'idea semplice e scenografica per per San Valentino.


Ingredienti per la pasta frolla (per una crostata di 24 cm di diametro):

• 200 g. di farina
• 100 g. di burro
• 100 g. di zucchero
• 2 uova
• un pizzico di sale


Ingredienti per la composta di frutti di bosco:

• 500 g. di frutti di bosco
• 150 g. di zucchero
• un cucchiaio da cucina di Elisir Gambrinus


Vino: Elisir Gambrinus (Veneto)


Preparazione della composta di frutti di bosco:

Metti la frutta e lo zucchero in una pentola, ed aggiungi tanta acqua calda quanto basta a ricoprire il tutto, e cuoci a fuoco vivace mescolando spesso fino a portare ad ebollizione, quindi abbassa la fiamma e continua la cottura fino quando la composta non comincerà ad addensarsi. A questo punto aggiungi il vino, alza la fiamma per farlo sfumare, e poi abbassala nuovamente. Dopo un’ora circa di cottura, controlla la consistenza mettendo un cucchiaino di composta su un piatto inclinato: se cola lentamente, la composta è pronta.


Preparazione della pasta frolla:

Metti la farina, il burro, lo zucchero, le uova ed un pizzico di sale in una ciotola, impasta il tutto, e fa riposare in frigo per mezz’ora.


Preparazione della crostata:

Togli la pasta frolla dal frigo, lavorala nuovamente, e stendila con un matterello fino ad ottenere una sfoglia non troppo sottile sottile. Prendi una teglia circolare, imburrala per bene, ed adagiaci sopra la pasta frolla, avendo cura di farla aderire bene allo stampo, quindi taglia l'eccedenza attorno al bordo con un coltellino. Ora stendi nuovamente la pasta frolla avanzata, cercando di ottenere una sfoglia più sottile (2/3 mm circa), e con l'aiuto un coppapasta a forma di cuore ricava almeno 7 elementi, e tienili da parte. Con una forchetta pratica dei fori alla base della sfoglia all'interno della teglia, copri con un foglio di carta da forno, mettici sopra dei legumi secchi per evitare che si gonfi, e cuoci a 170° gradi per 25 minuti, dopo di che togli la crostata dal forno (senza spegnerlo), rimuovi i legumi, riempila con la composta di frutti di bosco, disponi i cuori di pasta frolla secondo un motivo geometrico (ad esempio tre una fila di tre elementi al centro, e due file laterali di due elementi disposti in senso contrario, come da foto), e continua la cottura per altri 25/30 minuti.

mercoledì 13 febbraio 2013

Croccante di tonno (Trancio di tonno in crosta di pistacchi e pomodori secchi su rösti di patate)



Ingredienti per persona:

• un trancio di tonno da 150 g. circa
• 25 g. di pistacchi sgusciati
• 2/3 pezzi di pomodori secchi
• mezzo cucchiaio da cucina di pangrattato
• una patata
• sale nero di Cipro
• olio evo




Preparazione:

Comincia col preparare la panatura: frulla pistacchi e pomodori secchi col mixer ad immersione, quindi unisci il pangrattato, mescola e sgrana il tutto con cura. Sbuccia le patate, e tagliale a julienne. Ora sei pronto per i fornelli: fai scaldare due padelle abbondantemente unte con olio evo. Nella prima metti a rosolare le patate a fuoco vivace per 10/12 minuti, rivoltandole a a metà cottura come se si trattasse di una frittata (i bastonicini di patata, infatti, tenderanno ad appiccicarsi tra loro, formando quasi un corpo unico); nella seconda padella invece (una volta aver rivoltato il rösti), scotta il trancio di tonno dopo averlo spennellato con dell'olio e passato nella panatura, per un minuto circa per lato (deve rimanere rosato all'intero). Impiatta disponendo il rösti di patate sul fondo del piatto, adagiaci sopra il di tonno, e condisci con una generosa macinata di sale nero di Cipro (in alternativa va bene anche del sale grosso comune) ed un giro d'olio a crudo.

giovedì 24 gennaio 2013

Spaghetti della guarigione (Spaghetti con peperoni arrosto e filetti di pomodoro)




Dopo cinque giorni passati in bianco con l'influenza, un piatto saporito ma tutto sommato leggero e semplice da preparare

Ingredienti per persona:

• 80 g. di spaghetti
• un paio di peperoni
• 100 g. di filetti di pomodoro
• una manciata di olive nere denocciolate
• 3 filetti di alici
• aglio
• sale
• peperoncino
• olio evo




Preparazione:

Metti i peperoni su una griglia ben calda, e falli arrostire per circa venti minuti, girandoli di tanto in tanto in modo da cuocerli su tutti i lati, quindi chiudili in un sacchetto di carta di quelli per il pane, e lasciali raffreddare. Quando saranno freddi, tirali fuori dal sacchetto, privali della pelle (che ora verrà via molto facilmente), elimina i semi e tienili da parte. Fa imbiondire l'aglio in una padella con un filo d'olio evo, unisci i filetti di alici e fai soffriggere per qualche minuto, finché le alici non si saranno sfaldate. A questo punto metti i peperoni precedentemente arrostiti e spellati, tagliati a listarelle, e le olive nere, affettate a rondelle. Infine aggiungi i filetti di pomodoro, un pizzico di sale, a piacere un po' di peperoncino, e lascia andare giusto il tempo di lessare gli spaghetti al dente. Una volta scolata la pasta, mantecala in padella con il condimento, e servila ben calda.